*home*     -    servizi offerti - psicoterapia - terapia di coppia - mediazione familiare - studio a milano - articoli - dicono di me

Dott.ssa Manuela Aruta, laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche

psicologo psicoterapeuta coppia famiglia
 
  SERVIZI OFFERTI
  articoli di psicologia
  articoli di psicoterapia
  mediazione familiare
  consulenza familiare e di coppia
  psicologia
  psicoterapia
  lo studio
  chi siamo
  contatti
gruppo di psicoterapia  
psicologia e selezione del personale  
 




















 
 

home> contatti > selezione del personale - manuela aruta il carattere rigido nella selezione del personale

Il carattere rigido nella selezione del personale

Cap. 4 Possibilità di utilizzo della Teoria Bioenergetica nella Selezione del Personale

4.9 Il carattere rigido

Fermezza, orgoglio e inflessibilità sono le caratteristiche della difesa caratteriale di tipo rigido. Dal punto di vista corporeo, la testa è tenuta alta e la colonna vertebrale rigidamente eretta, come quando i militari sono sull’attenti. Potrebbero apparire caratteristiche con connotazioni positive, se l'orgoglio non costituisse una difesa e l’inflessibilità non fosse rigida. Il carattere rigido ha paura di ammorbidirsi perché assimila la perdita della durezza alla sottomissione e al pericolo di poter essere sopraffatto dalle emozioni. È in agguato una tendenza masochista sullo sfondo della personalità dalla quale il rigido si difende appunto irrigidendosi. Per questa ragione tende a frenare i sentimenti, a trattenere ogni spontaneo impulso ad aprirsi verso il prossimo e protendersi verso il mondo. Appare come una persona estremamente controllata che non si abbandona mai completamente, come se non si fidasse mai abbastanza del prossimo. Lasciarsi andare lo mette a contatto con la paura di apparire stupido, di conseguenza, si controlla. Cedere e mollare per lui equivale a sottomettersi; vive queste possibilità come pericolose, un attentato alla sua libertà. La dominante posizione dell’Io governa costantemente il comportamento e si esprime nel corpo proprio con la postura descritta. Possiede un buon contatto con la realtà ed è comunque orientate verso l'esterno, è ambizioso, competitivo e dotato di aggressività. Nel soggetto rigido la vulnerabilità è rappresentata anche dalla passività, che evita abitualmente. L’orgoglio lo porta ad essere ostinato, mentre non è assolutamente maligno, quest’ultima caratteristica appartiene allo psicopatico. (Alexander Lowen, 1983). Nella selezione del personale i soggetti con questa difesa caratteriale presentano forti risorse. Sono adatti a ruoli direttivi, sono competenti, approfondiscono e non approssimano. Sono soggetti responsabili ed equilibrati che possono rappresentare un vero punto di riferimento per i collaboratori. In bioenergetica il carattere rigido si suddivide in sottotipi caratteriali: Il maschio fallico e narcisista (Alexander Lowen, 1994), per il quale è molto importante la potenza erettiva L’opera più importante di Casanova: Histoire de ma vie Storia della narra le avventure, gli incontri galanti e il successo come seduttore della sua vita. Il carattere femminile isterico, che attraverso il sesso erige la sua barriera difensiva verso la sua sessualità, Il carattere ossessivo, duro come l'acciaio, che al contrario della rigidità schizoide (Alexander Lowen,1993), non manifesta nessuna fragilità. Il carattere ossessivo è costituito da un insieme di risposte rigide della personalità, i comportamenti e i sentimenti si palesano in: conformismo procedurale, regole e abitudini sono davvero importanti, l’intransigenza è un elemento caratterizzante di questa difesa caratteriale. I pensieri ed i comportamenti sono quasi sempre ripetitivi e il perfezionismo accompagna lo stile di vita. (Alexander Lowen, 1978). Nella selezione del personale sono adatti ad ambienti molto strutturati e con gerarchia piramidale, come gli ambienti militari. Il carattere ossessivo può andare in ansia se le procedure volte al perfezionismo sono modificate o gli obiettivi non soddisfatti. Inflessibilità, giudizio e moralismo accompagnano le relazioni sociali, la fedeltà alla routine è importante per lui, ogni imprevisto provoca inquietudine. Gli ossessivi incontrano particolari difficoltà a delegare mansioni, è costante la paura che queste potrebbero essere svolte senza il pieno rispetto della procedura. Spesso hanno problemi di relazione proprio per gli elevatissimi standard richiesti ai collaboratori. Eziologia e correlati psicologici. Nello sviluppo infantile precedente: fase schizoide - orale - psicopatica - masochista, non ha subito intensi traumi, quindi la sua posizione difensiva è meno grave, l’energia di cui dispone è decisamente maggiore. È l’esperienza di un bambino che raggiunge i tre anni ricevendo accudimento, amore, sostegno, riconoscimento e possibilità 98 di giocare liberamente. (Alexander Lowen, 1893). Le difficoltà, a questo punto, sono collegate alla genitalità: stigmatizzazione della masturbazione e dramma edipico. Dai 3 ai 6 anni di età il bambino si innamora del genitore di sesso opposto. L’ostilità del genitore di sesso opposto riguardo la sua naturale ricerca di piacere erotico e sessuale fa sentire il piccolo tradito dal suo spontaneo movimento energetico verso l'amore. Se l'amore non è corrisposto, chi ama si sente ferito e intorno ai tre anni il bambino ama in modo totale, la frustrazione e l’umiliazione conseguenti è devastante. Per il bambino amore e sessualità sono interamente connessi, la scissione avviene successivamente, a seguito del disfunzionale intervento delle figure genitoriali. Per il bambino, amore e sessualità sono compenetrati. Per muoversi sessualmente verso il genitore di sesso opposto, il piccolo necessita del sostegno del genitore dello stesso, se il genitore dello stesso sesso si dimostra ostile, minaccioso o punitivo, il piccolo attraversa un episodio depressivo. La sensazione che in lui qualcosa è sbagliato genera un trauma collegato ai suoi naturali stimoli sessuali. L’adattamento conseguente, costringerà il bambino e poi l’adulto che diverrà a poter esprimere amore, ma in modo trattenuto e costantemente mediato dal controllo dell'io. Dovrà negare la sua autenticità per paura di potersi sentire ancora sbagliato, maltrattato e umiliato, come avvenne quando il trauma si è incistato nella sua personalità (Alexander Lowen, 1983) In questa persona sono presenti ideali e illusioni dell’Io in relazione al legittimo diritto, negato nel corso dell’infanzia.

  • Diritto Negato: di esprimere spontaneamente amore e sessualità,
  • Ideale dell’Io: sono forte e non mollerò mai, nessuno potrà costringermi a cedere,
  • Illusioni dell’Io: se controllerò costantemente la situazione e non mi lascerò coinvolgere interamente da emozioni e sentimenti, non potrò essere ferito da nessuno e non dovrò più soffrire in modo straziante. Conquisterò l'amore, ma senza amare. Posso essere sessuale anche senza amare.

Aspetti del corpo e comportamento: Il corpo del carattere rigido è piacevole, proporzionato, armonioso nei movimenti. Gli occhi sono luminosi, tuttavia, osservandoli con attenzione, si nota un velo di tristezza la testa è eretta con orgoglio. Si possono distinguere diversi gradi di rigidità fisica in questa tipologia caratteriale. Le persone più rigide si muovono come robot, gli occhi appaiono opaci solo se il livello di rigidità è veramente grave, la gravità è direttamente proporzionale all’intensità del trauma subito. Il collo appare tonico nella muscolatura, la mascella è contratta, il bacino, bloccato, in antiversione, nel tentativo inconscio di allontanare i genitali dal cuore. La postura sembra comunicare: ho sofferto troppo e non voglio più provare un dolore così intenso. La muscolatura del tronco è molto contratta, così come è rigida la colonna vertebrale. Innamorarsi significa tornare nella dipendenza che lo ha straziato, il genitore interiorizzato lo costringe ad apparire freddo e distaccato, i gesti sono meccanici. Nonostante questa posizione governata dall’inconscio, il carattere rigido si associa a un forte bisogno di essere amato e lo dimostra col sesso. Dopo l'atto sessuale sente la necessità di essere rassicurato che è andato tutto bene, è sessuale per fare bella figura, proprio perché in lui amore e sessualità sono stati divisi. Se coinvolto sessualmente non ama, se ama non riesce ad essere sessuale, abitualmente vede partner d'amore come il genitore del sesso opposto, quindi sentire attrazione sessuale può essere estremamente pericoloso. Vive nell’illusione di poter comprare l'amore col successo, ma in questo modo riceve solo attenzione. (Alexander Lowen, 1989). Il successo per lui è estremamente importante, lavora molto, è decisamente autonomo, porta a termine gli impegni con intelligenza e abilità, inoltre ha autostima. È volitivo, cerca sempre nuovi obiettivi, è particolarmente gratificato quando si sente bravo. Nella selezione del personale queste caratteristiche rendono i candidati con rigide difese caratteriali ideali per mansioni direttive e di responsabilità. È sensibile riguardo i bisogni degli altri ma non apre il suo cuore, ma sostiene e aiuta gli altri e li invita ad aprirsi, si impegna per soddisfare le persone con le quali entra in contatto. Il carattere psicopatico è in grado di gratificare strategicamente il rigido, gli pompa l'io per poi manipolarlo, se e quando il rigido scopre la manipolazione si arrabbia. Non è a suo agio con il tipo masochista, il rigido è attivo, diversamente, il masochista tende alla passività. Le transizioni con il carattere orale ognuno può esprimere le proprie paure: il rifiuto per il rigido, l’abbandono per l’orale, spesso questa intimità crea un collante tra i due e possono collaborare con profitto. (Alexander Lowen, 1989). Nella selezione del personale sarebbe opportuno tenerne conto per eventuali abbinamenti e affiancamenti.

Dott.ssa Manuela Aruta

Viale Gorizia 6, 20144 Milano

Mail: ..click qui..

Cell. 348 5245461

 

 

     

psicoterapia - sostegno psicologico - consulenza psicologica - colloquio psicologico - liti e conflitti - lo studio

P. Iva 11664040158 Dott. Cosimo Aruta, psicologo, psicoterapeuta, analista bioenergetico CBT, supervisore, mediatore familiare. Studio M.F. Via San Vincenzo 3 20123 Milano - cell. 347 2593935. Zona Corso Genova, Porta Genova, Piazza Cantore, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Solari, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Piazza Vetra, Via Torino, Duomo, San Babila, Corso Vittorio Emanuele, Via Larga, Piazza Santo Stefano. Piazza Diaz, Corso Italia, Zona Piazza Sant'ambrogio, Via Edmondo De Amicis, Via Carducci, Via San Vittore, Piazza Cadorna, Castello Sforzesco, Via Dante, Foro Buonaparte, Brera, Via Olona, Viale Papiniano, Via Coni Zugna, Piazza Aquileia, Via Foppa, Via Solari, Piazza Napoli, Via Washington, Via Sardegna, Via Buonarroti, San Siro, City Life, Corso Sempione, Parco Sempione, Piazza Piemonte, Corso Vercelli, Piazza Baracca, Corso di Porta Vercellina, Via Washington, Via Lorenteggio, Via Boccaccio, Piazza Conciliazione, Piazza Cadorna, Castello Sforzesco, Corso sempione, Corso Genova, Porta Genova, Via Cristoforo Colombo, Via Vigevano, Viale Gorizia, Darsena, Piazza XXIV Maggio, Corso di Porta Ticinese, Porta Ludovica, Colonne di San Lorenzo, Via Meda, Via Montegani, Navigli, Alzaia Naviglio Grande, Alzaia Naviglio Pavese, Piazza Carrobbio, Via Torino, Piazza Duomo, Via Orefici, Corso Magenta, Via Boccaccio, Via Vincenzo Monti, Via Meravigli, Piazza Cordusio, Piazza Missori, Corso Italia, Corso di Porta Romana, Via Molino Delle Armi, Via Santa Sofia, via Francesco Sforza Policlinico, Viale Gabriele D'Annunzio, Via San Damiano, Corso di Porta Vittoria, Tribunale, Piazza V Giornate, Corso XXII Marzo, Viale Beatrice D'Este, Corso Venezia, Corso Monforte, Via Senato, Piazza Cavour, Via Fatebenefratelli, Piazza Meda, Viale Bligny, Via Bocconi, Viale Beatrice D'Este, Viale Sabotino. Fermata metropolitana vicina/Fermate metropolitane vicine. Linea Rossa: Inganni, Gambara, Bande Nere, De Angeli, Wagner, Pagano, Conciliazione, Cadorna, Cairoli, Cordusio, Duomo, San Babila, Porta Venezia. Parco Indro Montanelli. Giardini pubblici. Linea Verde: Romolo, Porta Genova, Sant'Agostino, Sant'ambrogio, Cadorna, Lanza, Moscova. Linea Gialla: Porta Romana, Crocetta, Missori, Duomo, Montenapoleone, Turati, Repubblica. Linea Blu: Washington Bolivar, Foppa, Lorenteggio, Via San Michele Del Carso, Sant'ambrogio, De Amicis, Vetra, Santa Sofia, Sforza Policlinico, San Babila, Tricolore, Corso Buenos Aires, Piazzale Loreto. Studio di psicologia, psicoterapia, psicoterapia di coppia, consulenza di coppia. Psicologo a domicilio. *bioenergetica e selezione del personale*
Aut. Pubbl. Ordine degli Psicologi della Lombardia. rif. nr. 08/10756 - e-mail: **info@mediazionefamiliaremilano.it**   

I documenti contenuti in questo sito sono solo a livello informativo e non vanno intesi come sostituti di una visita specialistica