*home*     -    servizi offerti - psicoterapia - terapia di coppia - mediazione familiare - studio a milano - articoli - dicono di me

Benvenuti! Questo sito è dedicato a  chi sente sofferenza, difficoltà nelle relazioni più importanti e desidera iniziare un percorso psicologico. E' sempre possibile migliorare la qualità della propria vita. Studio di Psicologia, Psicoterapia - Analisi Bioenergetica, Consulenza di Coppia e Mediazione Familiare. Via San Vincenzo 3 - 20123 Milano. Tel. 347 2593935 Zona Corso Genova, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Foppa, Washington, Via Torino, Piazza Missori, Solari, Napoli, Giambellino, Lorenteggio, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Torino, Duomo

psicologia psicoterapia
 
  SERVIZI OFFERTI
  ARTICOLI DI PSICOLOGIA PSICOTERAPIA
l' autostima  
lo stress  
dimagrire, peso  
la fase edipica  
la donna isterica  
il narcisismo  
il carattere  
il complesso di inferiorità  
il senso di colpa  
identità e immagine  
bambini maschi  
bambine femmine  
egocentrismo  
la nevrosi  
l'allattamento  
bambini tutto cuore  
l'anoressia  
la vigoressia  
sovrappeso obesità  
la depressione  
la paura  
attacco di panico  
disturbi dissociativi  
coronavirus  
il sintomo  
la solitudine  
la realtà  
la saggezza  
fiabe psicologia  
l'anziano saggio  
la creatività  
amore maturo  
sesso e sessualità  
perversioni sessuali  
fantasie sessuali  
maturità sessuale  
amori dolorosi  
il fallimento del matrimonio  
liti e conflitti  
il bambino libero  
l'educazione dei figli: si, no, devi  
la motivazione  
la mente umana  
sigmund freud  
lo sviluppo psicosessuale  
wilhelm reich  
transfert e controtransfert  
i meccanismi di difesa dell'Io  
lo sviluppo psicosociale  
J. Bowlby teoria dell'attaccamento  
ARTICOLI DI PSICOTERAPIA  
bioenergetica  
psicoterapia bioenergetica  
la sua storia  
psicoterapia corporea  
psicoterapia inferno paradiso  
energia vitale  
cervello e psicoterapia  
grazia e bellezza  
grazia e bellezza dei bambini  
conflitto tra io e corpo  
genitori adeguati  
giudicare i bambini  
amore e paradiso  
nausea e cibo  
psiche e soma  
il grounding  
rabbia e collera  
blocchi e tensioni  
paura e rabbia  
amore e regole  
amore adulto  
il cavalletto bioenergetico  
misure cavalletto bioenergetico  
il corpo vibrante  
gli occhi e l'anima  
educazione vasino  
energia carattere  
illusione e realtà  
il piacere  
la malattia  
la libertà interiore  
psiche e soma  
classi di esercizi  
classi a milano  
le strutture caratteriali  
il carattere schizoide  
il carattere orale  
il carattere psicopatico  
il carattere masochista  
il carattere rigido  
il narcisismo patologico  
carattere e corpo  
la diagnosi  
corpo e psiche  
organizzazione personalità  
ideale illusione io  
psicoterapia, diffidenza e sessualità  
l'arte della psicoterapia  
proiezioni e psicoterapia  
SIAB nascita genitorialità  
Saper dire "No"  
  articoli di psicoterapia
  mediazione familiare
  consulenza familiare
  lo studio
  chi siamo
  contatti
 
.


















 
 

home> psicologia > bioenergetica > amore, amore adulto, amore infantile, amore adolescenziale

amore adulto

  • L’amore puramente spirituale, platonico, non è amore.
    È una infinita tenerezza.
  • L’amore puramente emozionale, romantico, non è amore.
    È un affetto infantile.
  • L’amore puramente sessuale, passionale, non è amore.
    È desiderio egoista.
  • L’amore puramente corporale, animale, non è amore.
    È bisogno di compagnia.

L’amore vero è al tempo stesso spirituale, emozionale, sessuale ed animale. Coinvolge il tuo essere completo. Non è parziale, è totale. Quando ami veramente, ami con tutto il tuo passato, la tua consapevolezza, il tuo inconscio, la tua anima, il tuo corpo, e la totalità del tuo futuro. Quando ami qualcuno, gli/le dici: “Non voglio nulla per me che non sia per te. Ciò che è mio è tuo e ciò che è tuo è mio, il nostro sangue forma un unico fiume”.
Alejandro Jodorowsky

Durante l'infanzia, il bambino ha bisogno di essere accudito e nutrito dalla madre. L'intimità fisica è particolarmente intensa durante l'allattamento, che soddisfa le necessità biologiche sia del bambino sia della madre. Un infante nutrito con amore é pervaso da un senso di beata soddisfazione. I sentimenti d'amore nell'adulto provengono dallo strato infantile della sua personalità: il desiderio del contatto fisico é nel bacio e nel rapporto sessuale, come l'allattamento, é indispensabile nell'emozione d'amore. Una persona può ascoltare il proprio cuore se é in contatto con l'infante dentro sé. più una persona é scollegata dal bambino interiore e maggiore sarà l'impedimento a sentire la pienezza dell'amore. Ciò può accadere quando il bambino é privato dell'affetto intimo e dal calore necessari. Nel passaggio dall'infanzia alla fanciullezza, il bisogno di intimità si manifesta nella curiosità verso il mondo circostante, verso le persone e nell'esplorazione dello spazio e del tempo, affinché possa formarsi nella mente un quadro della realtà. In questo processo, il bambino costruisce la consapevolezza di sé in relazione al mondo e sviluppa la conoscenza di sé. Nel corso della fanciullezza, tra i sei e i sette anni, l'Io si sviluppa, consolidando la struttura caratteriale. Nel gioco della finzione scopre il senso della vita. Il bambino non é consapevole dei problemi veri delle figure che interpreta nel gioco: (madre, padre, fratello, sorella, persona immaginaria o fiabesca), si può abbandonare all'attività ludica di tutto cuore e in perfetta innocenza. Un bambino che ha trascorso un'infanzia soddisfacente, libero di giocare serenamente, senza interferenze degli adulti, sperimenta un senso di gioia. Diversamente, se l'innocenza del bambino é turbata da emozioni e preoccupazioni proprie del mondo degli adulti, la gioia si tramuta in dolore. Il bambino inizia ad avere amici che ama teneramente, con gli amici gioca alla casa, al dottore e al paziente e altri giochi utili per esplorare il proprio corpo e quello degli altri bambini. Siccome il sesso é una delle realtà della vita, deve essere oggetto di sperimentazione attraverso il gioco e diventa parte integrante del mondo del bambino. I bambini sviluppano una forte eccitazione dai giochi con un risvolto sessuale che, anche se interamente innocenti, non sono approvati dagli adulti. Gli adulti possono inconsciamente proiettare le proprie emozioni sui bambini, trasmettendo ai piccoli i loro sensi di vergogna e colpa che distruggono la gioia della sessualità infantile, quale attività fisiologica, spontanea, ludica e innocente. In questo modo i bambini, non potendo vivere con innocenza la sessualità perché stigmatizzata dai grandi, sviluppano curiosità per la sessualità degli adulti che li circondano. Il desiderio dei bambini nella fase edipica di sposare il genitore di sesso opposto va inquadrato nel gioco. I genitori che reagiscono con il rimprovero e la disapprovazione, danneggiano seriamente i loro bambini. Possiamo affermare che la fanciullezza finisca quando il bambino sviluppa una interpretazione coerente del suo mondo personale e di se stesso. Successivamente, la scuola rappresenta il luogo dove scopre il mondo reale e oggettivo, diverso da quello soggettivo del bambino più piccolo che è stato. Inizia a giocare e a cooperare nelle attività di gruppo e si sviluppano le gerarchie. Ora i ragazzi hanno perso l'innocenza dei bambini, non hanno ancora responsabilità e sono liberi di godere il periodo pre-adolescenziale. Con l'adolescenza si completa la maturità sessuale. L'energia sessuale, apparsa nel periodo edipico per poi sopirsi, si accende ora come un incendio dirompente alimentato dal vento della passione. Gli amori dell'adolescenza sono intensi, passionali, impetuosi, spesso si ricordano per tutta la vita. Tuttavia, la maturità emotiva collegata alla sessualità richiede ancora diversi anni di crescita, per questo motivo gli adolescenti tendono a idealizzare l'oggetto d'amore. L'amore romantico é travolgente.

Il romanticismo sta all'adolescenza come come il desiderio di intimità all'infanzia,
la voglia di giocare alla fanciullezza e
il gusto dell'avventura all'età pre-puberale.

(Alexander Lowen, Amore, sesso e cuore, parte prima, pag. 52, Astrolabio, Roma, 1989)

La maturità sessuale dell'adulto si differenzia da quella dell'adolescente per il senso di responsabilità legato alle conseguenze importanti dell'amore. Un adulto sano rappresenta il complesso integrato dei diversi stadi: un infante nel cuore, un bambino nell'immaginazione, un ragazzo nello spirito di avventura e un giovanotto nelle aspirazioni romantiche. In quanto adulto, é anche consapevole delle conseguenze delle sue azioni ed é disposto ad assumersene le responsabilità. Se l'adulto perde il contatto con i passaggi evolutivi precedenti nella formazione della sua personalità, diverrà una persona sterile, incline alla coazione e rigida. In questa condizione l'assunzione di responsabilità non è vissuta con piacere e naturalezza, ma percepita come un'imposizione. Raggiungono la maturità sessuale sana le persone che hanno attraversato soddisfacentemente ogni stadio precedente la formazione del carattere. Se uno degli stadi che precedono la maturità non é stato superato felicemente, insorgeranno fissazioni che condizionano parte della personalità, vissute come limitazioni. La persona si scinde, da una parta potrebbe comportarsi in modo adulto, da altre angolazioni potrebbe comportarsi come un infante, un bambino o un adolescente. La psicoterapia in questi casi può migliorare la qualità dei ricordi e sanare parti ferite nel processo di crescita e sviluppo personale.

 

Dott. Cosimo Aruta
Psicologo, Psicoterapeuta, Analista Bioenergetico
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Lombardia con il n° 12147

 

Studio di psicologia, psicoterapia, consulenza di coppia, mediazione familiare a Milano

psicoterapia individuale - cura dell’ansia, della depressione, dello stress del disagio relazionale ed esistenziale

psicoterapia di coppia - meccanismi inconsci possono condizionare gioie, liti, conflitti, tradimenti e incomprensioni familiari

psicoterapia di gruppo - di analisi bioenergetica, la conduzione che si struttura anche attraverso il linguaggio del corpo

colloquio psicologico - è un incontro tra uno psicologo e una persona che lo contatta a causa di un malessere

ansia e attacchi di panico - la respirazione corta è condizionata da difese caratteriali per la sopravvivenza infantile

depressione, calo di energia - inchioda l'individuo, tristezza, sconforto, disagio, malinconia, si impossessano di lui

problemi caratteriali, relazionali - bisogno di intimità e auto espressione, paura che i due elementi possano escludersi



     

psicoterapia - sostegno psicologico - consulenza psicologica - colloquio psicologico - liti e conflitti - lo studio

P. Iva 11664040158 Dott. Cosimo Aruta, psicologo, psicoterapeuta, analista bioenergetico CBT, supervisore, mediatore familiare. Studio M.F. Via San Vincenzo 3 20123 Milano - cell. 347 2593935. Zona Corso Genova, Porta Genova, Piazza Cantore, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Solari, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Piazza Vetra, Via Torino, Duomo, San Babila, Corso Vittorio Emanuele, Via Larga, Piazza Santo Stefano. Zona Piazza Sant'ambrogio, Via Edmondo De Amicis, Via Carducci, Via San Vittore, Piazza Cadorna, Castello Sforzesco, Via Dante, Foro Buonaparte, Brera, Via Olona, Viale Papiniano, Via Coni Zugna, Piazza Aquileja, Via Foppa, Via Solari, Piazza Napoli, Via Washington, Via Buonarroti, Piazza Piemonte, Corso Vercelli, Piazza Baracca, Corso di Porta Vercellina, Via Washington, Via Lorenteggio, Via Boccaccio, Piazza Conciliazione, Piazza Cadorna, Castello Sforzesco, Corso sempione, Corso Genova, Porta Genova, Via Cristoforo Colombo, Via Vigevano, Viale Gorizia, Darsena, Piazza XXIV Maggio, Corso di Porta Ticinese, Porta Ludovica, Colonne di San Lorenzo, Via Meda, Navigli, Alzaia Naviglio Grande, Alzaia Naviglio Pavese, Piazza Carrobbio, Via Torino, Piazza Duomo, Via Orefici, Corso Magenta, Via Boccaccio, Via Vincenzo Monti, Via Meravigli, Piazza Cordusio, Piazza Missori, Corso Italia, Corso di Porta Romana, Via Molino Delle Armi, Via Santa Sofia, Viale Gabriele D'Annunzio, Via San Damiano, Corso di Porta Vittoria, Tribunale, Piazza V Giornate, Corso XXII Marzo, Viale Beatrice D'Este, Corso Venezia, Corso Monforte, Via Senato, Piazza Cavour, Via Fatebenefratelli, Piazza Meda, Viale Bligny, Via Bocconi, Viale Beatrice D'Este, Viale Sabotino. Fermata metropolitana vicina/Fermate metropolitane vicine. Linea Rossa: Inganni, Gambara, De Angeli, Wagner, Pagano, Conciliazione, Cadorna, Cairoli, Cordusio, Duomo, San Babila, Porta Venezia. Linea Verde: Romolo, Porta Genova, Sant'Agostino, Sant'ambrogio, Cadorna, Lanza, Moscova. Linea Gialla: Porta Romana, Crocetta, Missori, Duomo, Montenapoleone, Turati, Repubblica. Linea Blu: Washington Bolivar, Foppa, Lorenteggio, Via San Michele Del Carso, Sant'ambrogio, De Amicis, Vetra, Santa Sofia, Sforza Policlinico, San Babila, Tricolore, Corso Buenos Aires, Piazzale Loreto. Studio di psicologia, psicoterapia, psicoterapia di coppia, consulenza di coppia. Psicologo a domicilio.
Aut. Pubbl. Ordine degli Psicologi della Lombardia. rif. nr. 08/10756 - e-mail: **info@mediazionefamiliaremilano.it**   

I documenti contenuti in questo sito sono solo a livello informativo e non vanno intesi come sostituti di una visita specialistica