*home*     -    servizi offerti - psicoterapia - terapia di coppia - mediazione familiare - studio a milano - articoli - dicono di me

Benvenuti! Questo sito è dedicato a  chi sente sofferenza, difficoltà nelle relazioni più importanti e desidera iniziare un percorso psicologico. E' sempre possibile migliorare la qualità della propria vita. Studio di Psicologia, Psicoterapia - Analisi Bioenergetica, Consulenza di Coppia e Mediazione Familiare. Via San Vincenzo 3 - 20123 Milano. Tel. 347 2593935 Zona Corso Genova, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Foppa, Washington, Via Torino, Piazza Missori, Solari, Napoli, Giambellino, Lorenteggio, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Torino, Duomo

psicologia psicoterapia
 
  SERVIZI OFFERTI
  ARTICOLI DI PSICOLOGIA PSICOTERAPIA
l' autostima  
lo stress  
dimagrire, peso  
la fase edipica  
la donna isterica  
il narcisismo  
il carattere  
il complesso di inferiorità  
il senso di colpa  
identità e immagine  
bambini maschi  
bambine femmine  
egocentrismo  
la nevrosi  
l'allattamento  
bambini tutto cuore  
l'anoressia  
la vigoressia  
sovrappeso obesità  
la depressione  
la paura  
attacco di panico  
disturbi dissociativi  
coronavirus  
il sintomo  
la solitudine  
la realtà  
la saggezza  
fiabe psicologia  
l'anziano saggio  
la creatività  
amore maturo  
sesso e sessualità  
perversioni sessuali  
fantasie sessuali  
maturità sessuale  
amori dolorosi  
il fallimento del matrimonio  
liti e conflitti  
il bambino libero  
l'educazione dei figli: si, no, devi  
la motivazione  
la mente umana  
sigmund freud  
lo sviluppo psicosessuale  
transfert e controtransfert  
i meccanismi di difesa dell'Io  
lo sviluppo psicosociale  
J. Bowlby teoria dell'attaccamento  
ARTICOLI DI PSICOTERAPIA  
bioenergetica  
psicoterapia bioenergetica  
la sua storia  
psicoterapia corporea  
psicoterapia inferno paradiso  
energia vitale  
cervello e psicoterapia  
grazia e bellezza  
grazia e bellezza dei bambini  
conflitto tra io e corpo  
genitori adeguati  
giudicare i bambini  
amore e paradiso  
nausea e cibo  
psiche e soma  
il grounding  
rabbia e collera  
blocchi e tensioni  
paura e rabbia  
amore e regole  
il cavalletto bioenergetico  
misure cavalletto bioenergetico  
il corpo vibrante  
gli occhi e l'anima  
educazione vasino  
energia carattere  
illusione e realtà  
il piacere  
la malattia  
la libertà interiore  
psiche e soma  
classi di esercizi  
classi a milano  
le strutture caratteriali  
il carattere schizoide  
il carattere orale  
il carattere psicopatico  
il carattere masochista  
il carattere rigido  
il narcisismo patologico  
carattere e corpo  
la diagnosi  
corpo e psiche  
organizzazione personalità  
ideale illusione io  
psicoterapia, diffidenza e sessualità  
l'arte della psicoterapia  
proiezioni e psicoterapia  
SIAB nascita genitorialità  
Saper dire "No"  
  articoli di psicoterapia
  mediazione familiare
  consulenza familiare
  lo studio
  chi siamo
  contatti
 
.


















 
 

home> psicologia > bioenergetica > conflitto tra io e corpo

conflitto tra io e corpo

Il conflitto tra l'Io e il corpo, oltre a provocare la perdita della grazia fisica, toglie all'individuo anche  la pace mentale. Quando siamo svegli la nostra mente è, per la maggior parte degli individui, costantemente attiva: i pensieri si susseguono, spesso in modo caotico. Abitualmente, questa corrente della coscienza é considerata positivamente, fino a quando il flusso e l'intensità non diventa eccessiva e il continuo preoccuparci dei nostri problemi ci separa da ciò che ci circonda. L'attenzione costantemente rivolta a quanto sta avvenendo nella mente ci rende meno sensibili al contatto con gli altri e con l'ambiente, minaccia il senso della spiritualità e la capacità di amare: perché l'amore, come la spiritualità, si fonda sulla capacità di protendersi al di là del proprio Sé. La preoccupazione costante limita l'identificazione della persona con la sua autenticità, il suo vero Sé.

Il termine falso sé, dello psicoanalista Donald Winnicott (Sviluppo affettivo e ambiente, 1965), indica una modalità patologica di sviluppo dell’identità che genera nel corso dei primissimi stati dello sviluppo infantile, dove il bambino non trova nella madre il rispecchiamento dei suoi bisogni e desideri. Cresce assecondando i bisogni e desideri di lei e impara a sviluppare il proprio senso di identità nell’accondiscendere le richieste delle figure di attaccamento. Se questo è il principale modo sperimentato dal bambino per assicurarsi la vicinanza e l’affetto delle figure importanti, significa che queste ultime si trovano in evidente difficoltà psicologica e non riescono a fornire vicinanza, affetto e protezione per il piccolo in modo incondizionato, come lui ha bisogno per svilupparsi in salute, cioé in armonia con la natura. E' contro natura pensare: "ti riconosco come figlio se.... non piangi, non urli, non protesti, etc.". L'adulto con questo imprinting infantile finisce letteralmente per non sapere più chi è, incapace di contattare desideri e bisogni autentici. Diventa così così dipendente dal giudizio sociale e dell’approvazione altrui e incapace di accedere ad una dimensione di desiderio e di intimità relazionale, possibile solo se si é autentici e fedeli a se stessi: vero Sé.

Il vero Sè rappresenta, oltre il contatto autentico con noi stessi (a me cosa piace? cosa non piace? cosa mi fa stare bene? cosa mi provoca dolore e frustrazione? posso esprimermi liberamente, oppure ho paura delle conseguenze?), anche lo stato di sensibilità del corpo. Quando siamo "forzati" ad accontentare e assecondare gli altri il corpo si contrae e le tensioni muscolari croniche si stringono, impedendo il fluire delle emozioni e dei sentimenti. Senza la pace della mente e la conseguente grazia nella postura e nei movimenti, la piena consapevolezza della vita e l'appagamento dell'essere, diventa impossibile. La costante attività mentale rutota intorno a problemi per i quali non esiste quasi mai una soluzione logica. Molti di essi nascono da un conflitto fra

sentimento e pensiero,
fra ciò che si vuole fare e ciò che si pensa di dover fare.

Se ci fidassimo dei nostri sentimenti avremmo la pace della mente. Nel tentativo di controllare la natura che é in noi ed é rappresentata dal nostro corpo, perdiamo la componente umana, cercando di sostituirci a Dio. Ma nell'uomo, a differenza di Dio, il sapere é limitato, l'intelletto imperfetto.

Credendo di spere e pensando di far bene, l'uomo si ribella alla natura con una lotta che non può vincere, ma che teme di perdere.

Ad esempio, una madre che lascia piangere il suo bambino di pochi giorni di vita fino a straziarsi, per abituarlo a non continuare a piangere e "forgiargli il carattere" pensa di fare bene, tuttavia, per riuscire a fare questo, dovrà anestetizzare la sua natura di madre e irrigidire il suo corpo per renderlo insensibile ai richiami di aiuto del fanciullo. Finché lottiamo, finché nella nostra personalità c'é conflitto, non si può avere la pace della mente. La pace della mente é il risultato della nostra armonia con noi stessi e con la natura.

 

 

Dott. Cosimo Aruta
Psicologo, Psicoterapeuta, Analista Bioenergetico
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Lombardia con il n° 12147

 

Studio di psicologia, psicoterapia, consulenza di coppia, mediazione familiare a Milano

psicoterapia individuale - cura dell’ansia, della depressione, dello stress del disagio relazionale ed esistenziale

psicoterapia di coppia - meccanismi inconsci possono condizionare gioie, liti, conflitti, tradimenti e incomprensioni familiari

psicoterapia di gruppo - di analisi bioenergetica, la conduzione che si struttura anche attraverso il linguaggio del corpo

colloquio psicologico - è un incontro tra uno psicologo e una persona che lo contatta a causa di un malessere

ansia e attacchi di panico - la respirazione corta è condizionata da difese caratteriali per la sopravvivenza infantile

depressione, calo di energia - inchioda l'individuo, tristezza, sconforto, disagio, malinconia, si impossessano di lui

problemi caratteriali, relazionali - bisogno di intimità e auto espressione, paura che i due elementi possano escludersi


     

psicoterapia - sostegno psicologico - consulenza psicologica - colloquio psicologico - liti e conflitti - lo studio

P. Iva 11664040158 Dott. Cosimo Aruta, psicologo, psicoterapeuta, analista bioenergetico CBT, supervisore, mediatore familiare. Studio M.F. Via San Vincenzo 3 20123 Milano - cell. 347 2593935. Zona Corso Genova, Porta Genova, Piazza Cantore, Darsena, Navigli, XXIV Maggio, De Amicis, Sant'Ambrogio, Papiniano, Solari, Olona, Coni Zugna, Cesare Correnti, Piazza Vetra, Via Torino, Duomo, San Babila, Corso Vittorio Emanuele, Via Larga, Piazza Santo Stefano. Zona Piazza Sant'ambrogio, Via Edmondo De Amicis, Via Carducci, Via San Vittore, Piazza Cadorna, Castello Sforzesco, Via Dante, Foro Buonaparte, Brera, Via Olona, Viale Papiniano, Via Coni Zugna, Piazza Aquileja, Via Foppa, Via Solari, Piazza Napoli, Via Washington, Via Buonarroti, Piazza Piemonte, Corso Vercelli, Piazza Baracca, Corso di Porta Vercellina, Via Washington, Via Lorenteggio, Via Boccaccio, Piazza Conciliazione, Corso Genova, Porta Genova, Via Cristoforo Colombo, Via Vigevano, Viale Gorizia, Darsena, Piazza XXIV Maggio, Corso di Porta Ticinese, Porta Ludovica, Colonne di San Lorenzo, Via Meda, Navigli, Alzaia Naviglio Grande, Alzaia Naviglio Pavese, Piazza Carrobbio, Via Torino, Piazza Duomo, Via Orefici, Corso Magenta, Via Boccaccio, Via Vincenzo Monti, Via Meravigli, Piazza Cordusio, Piazza Missori, Corso Italia, Corso di Porta Romana, Via Molino Delle Armi, Via Santa Sofia, Viale Gabriele D'Annunzio, Via San Damiano, Corso di Porta Vittoria, Tribunale, Piazza V Giornate, Corso XXII Marzo, Viale Beatrice D'Este, Corso Venezia, Corso Monforte, Via Senato, Piazza Cavour, Via Fatebenefratelli, Piazza Meda, Viale Bligny, Via Bocconi, Viale Beatrice D'Este, Viale Sabotino. Fermata metropolitana vicina/Fermate metropolitane vicine. Linea Rossa: Inganni, Gambara, De Angeli, Wagner, Pagano, Conciliazione, Cadorna, Cairoli, Cordusio, Duomo, San Babila, Porta Venezia. Linea Verde: Romolo, Porta Genova, Sant'Agostino, Sant'ambrogio, Cadorna, Lanza, Moscova. Linea Gialla: Porta Romana, Crocetta, Missori, Duomo, Montenapoleone, Turati, Repubblica. Linea Blu: Washington Bolivar, Foppa, Lorenteggio, Via San Michele Del Carso, Sant'ambrogio, De Amicis, Vetra, Santa Sofia, Sforza Policlinico, San Babila, Tricolore, Corso Buenos Aires, Piazzale Loreto. Studio di psicologia, psicoterapia, psicoterapia di coppia, consulenza di coppia. Psicologo a domicilio.
Aut. Pubbl. Ordine degli Psicologi della Lombardia. rif. nr. 08/10756 - e-mail: **info@mediazionefamiliaremilano.it**   

I documenti contenuti in questo sito sono solo a livello informativo e non vanno intesi come sostituti di una visita specialistica